I DISTURBI DEL SONNO

Parlando di disturbi del sonno, la maggior parte delle volte si pensa subito all’insonnia. A tutti è infatti capitato di passare qualche volta qualche notte senza riuscire a dormire.

 

Sulla base di questa esperienza personale si tende spesso a far coincidere i Disturbi del Sonno con l’insonnia.

Questo non corrisponde affatto alla realtà medica. Gli studi epidemiologici degli ultimi anni hanno infatti chiaramente mostrato che l’insonnia è il disturbo più frequente, ma hanno anche indicato che l’ipersonnia, il disturbo opposto all’insonnia, è presente più frequentemente di quanto si potesse immaginare.

Gli studi condotti nei laboratori del sonno hanno dimostrato inoltre che dietro a disturbi del sonno apparentemente banali esistano importanti modificazioni di fondamentali funzioni biologiche.

Vediamo alcuni dei principali disturbi del sonno che potranno essere trattati dal Dott. Massimiliano Tedaldi e dal suo Studio, specializzato nel trattamento di questi disturbi e nel mondo così ad essi strettamente collegato come quello della chirurgia maxillo facciale, dell’odontoriatria e dell’otorino laringoiatria.

Roncopatia Notturna Disturbi del Sonno Dot Massimiliano Tedaldi Chirurgo Maxillo Facciale Roma Medicina Estetica Odontoiatria Otorinolaringoiatria

Roncopatia notturna:

il russamento cronico patologico

è un quadro sintomatologico caratterizzato da un russare discontinuo, a volte con forte rumorosità accompagnato da disturbi della respirazione o da sonno disturbato. Nei casi più gravi sono presenti delle vere e proprie apnee notturne OSAS causa di disturbi sistemici anche gravi.

 

Uno dei primi segni legati alle apnee notturne è la sonnolenza diurna e la ridotta capacità lavorativa dei pazienti affetti da questa patologia.

 

La polisonnografia:

l’esame in questione consente di studiare la qualità del sonno e la presenza delle apnee oltre allo stress cardiaco e celebrale dei pazienti studiati.

 

La Sleep endoscopy:

l’esame consente attraverso una piccola sedazione che mima il sonno di individuare attraverso un filmato la sede anatomica dell’ostruzione e quindi comprendere meglio la causa dell’apnea.

 

 

La causa del russamento notturno può avere sede in diversi distretti anatomici:

 

Naso:

Deviazione settale – Poliposi Nasale – Ipertrofia dei Turbinati (vedi le voci specifiche)

Palato:

Prolasso del palato e dell’ugola con conseguente effetto a valvola soprattutto nella posizione supina.

Gola:

Ipertrofia delle tonsille o della base della lingua o conformazione alterata dell’epiglottide

Roncopatia Notturna Polisonnografia Sleep Endoscopy Palatoplastica Disturbi del Sonno Dot Massimiliano Tedaldi Chirurgo Maxillo Facciale Roma Medicina Estetica Odontoiatria Otorinolaringoiatria Roma 2

Palatoplastica:

la palatoplastica è un intervento che si esegue sul palato per consentire di ridurre la vibrazione dello stesso durante il russamento e quindi evitare le apnee notturne.

 

Esistono molte tecniche chirurgiche che hanno consentito grazie all’evoluzione tecnologica dei materiali di ridurre il dolore e anche il recupero post operatorio.

 

Si possono eseguire anche interventi mininvasivi in anestesia locale, ma comunque l’indicazione chirurgica deve essere affidata ad un medico competente in materia.

 

 

 

Disturbi del Sonno Dot Massimiliano Tedaldi Chirurgo Maxillo Facciale Roma Medicina Estetica Odontoiatria Otorinolaringoiatria